È più corretto usare il collare o la pettorina? Ecco qualche consiglio

È più corretto usare il collare o la pettorina? Ecco qualche consiglio

Qualcuno sostiene che l’uso della pettorina possa portare il cane ad avere una postura scorretta: niente di più sbagliato! Che ne sarebbe allora degli husky o degli altri cani usati per tirare le slitte?
Va detto chiaramente che non tutte le pettorine sono uguali e più avanti vedremo quali sone le principali differenze e quali siano i modelli da preferire.

Errata è anche la convinzione che una pettorina, stringendo il torace del cane, possa in qualche modo nuocere alla sua salute. Se la misura è scelta con cura e la pettorina è regolata bene, non c’è alcuna conseguenza sulla salute del cane, per contro se ne ha un notevole vantaggio dal punto di visto psicologico.
Al contrario è proprio il collare che, causa il continuo strozzare e strattonare, può provocare dei danni fisici al collo ed alla colonna vertebrale per non parlare della scorretta relazione psicologica che innesca.
Ancora più negativi sono gli effetti del collare “a strangolo” o “a strozzo”, quali: lesioni ai vasi sanguigni dell’occhio, danni a trachea ed esofago, gravi traumi alla colonna vertebrale, svenimenti, paralisi temporanea delle zampe anteriori.

E quello che va assolutamente detto è che non c’entra la mole del cane: affermazioni come “il mio Rottweiler è un toro e il collare a strozzo lo tollera benissimo” sono solo il manifesto di scarsa conoscenza della materia o di fenomeni (umani) ancora peggiori.
Anche il guinzaglio è un attrezzo importante per comunicare con il nostro cane mentre siamo a spasso. Di certo è da preferire un guinzaglio di circa 3 metri, fisso, magari con qualche anello per regolarne la lunghezza a seconda dell’ambiente in cui si svolge la passeggiata.
Meglio non utilizzare i cosiddetti “flexi” soprattutto sui cani di taglia più piccola. Questi infatti esercitano una tensione costante sul cane che però è comunque libero di muoversi. Risultato: insegnano al cane che, tirando, il guinzaglio si allunga e consente di proseguire nella direzione desiderata. In altre parole insegnano al cane a tirare.
Ma non solo: sono anche una fonte di confusione poiché non consentono al cane di percepire una coerenza del gesto. Infatti, dopo un po’ che il cane tira, il flexi arriva a fine corsa e si “pianta”, strattonando il cane: messaggio in palese contraddizione con il precedente.
Il cane si trova quindi con due messaggi contraddittori e senza la possibilità di identificare un “raggio d’azione consentito” al cui centro ci dobbiamo essere sempre e comunque noi.

Condividi:
Phone: 0925 1950744 / 3275412041
Fax: 0925 1950744
Contrada Galia snc
Sambuca Sicilia (AG) – Sicily, Italy
Style switcher Reset
Body styles
Custom Color
Main color
Accent color
Accent color
Background image
Patterns