Il nostro primo anno

Il nostro primo anno

 

Ebbene si, è già trascorso un anno dall’arrivo degli amici a quattro zampe nella nostra struttura. In un anno ne abbiamo viste tante, ma grazie a tutto l’amore, alla collaborazione , alla passione e alla voglia messa nel lavoro siamo riusciti a fronteggiare qualsiasi tipo di situazione che ci siamo trovati di fronte.

Di certo non tutti sono arrivati in condizioni lussuose, infatti alcuni di questi hanno portato con loro delle problematiche dure da affrontare e difficili da gestire. Sono cani che giungono a noi con diverse storie, ma con un destino comune: l’abbandono. La maggior parte dei cani presenti nel nostro rifugio sono arrivati da noi molto scarni, con un velo di tristezza negli occhi, spaventati, alcuni in stato di gravidanza, altri con malattie gravi.

Oggi, ad un anno di distanza, adottando giusti metodi, modelli di prevenzione e un’adeguata terapia possiamo dire di aver raggiunto grandi traguardi; siamo stati in grado di migliorare le loro condizioni sia fisiche che psichiche e abbiamo ricevuto da parte loro molte soddisfazioni. Quasi tutti hanno ripreso peso, i “malati” adesso stanno bene e i cuccioli corrono e combinano pasticci.

D’altra parte non nascondiamo i problemi incontrati per quanto riguarda l’approccio relazionale con cani che hanno subito il grosso trauma dell’abbandono, e chissà quanti altri maltrattamenti.

Uno dei nostri obiettivi è finalizzato proprio alla valorizzazione del rapporto uomo-cane e possiamo dire di essere riusciti in una prima missione, i cani che inizialmente si mostravano spaventati e timidi pian piano hanno riacquistato fiducia in loro stessi.

Ma permetteteci di dire che in alcuni casi abbiamo compiuto dei veri e propri miracoli, alcuni dei nostri ospiti sono arrivati da noi in condizioni veramente gravi, a parte la magrezza e lo stato psichico compromesso si trovavano in uno stato avanzato di rogna o leishmaniosi e in alcuni casi entrambe le patologie associate ad altre problematiche.

Ecco come sono sono arrivati da noi e come sono adesso ad un anno di distanza:

Licio-380260041263725.jpg
Lina-380260041263929.jpg
Lucio-380260041264534.jpg
Marcelo-380260020006421.jpg
Michael-380260020009445.jpg
Nardo-380260020011599.jpg
Rosita-380260020017670.jpg
Ciccia-380260040798410.jpg
Hegel-380260020031465.jpg
Filippa-380260042296348.jpg

Il lavoro di certo non è finito qui, continueremo a lavorare per far sentire questi cani liberi, perchè nessun cane merita di stare chiuso dietro le sbarre con uno sguardo triste, e nulla è più gratificante di un cane che pur essendo in canile ti accoglie scodinzolando e ti guarda fisso negli occhi in attesa di essere portato in passeggiata.

Abbiamo cercato di lavorare su competenze che facilitano la fase di inserimento all’interno di una famiglia, quindi che questi possano formarsi per avere più confidenza con le persone, che possano comportarsi educatamente e ce la metteremo tutta per fare in modo che questi possano trovare una degna famiglia che si prenda cura di loro .

Ciò che desideriamo fare è proseguire nel nostro lavoro in modo serio e responsabile aiutando quanti più cani possibili, rendendo il canile solo un transito, ma che sia un transito dignitoso.

Condividi:
Phone: 0925 1950744 / 3275412041
Fax: 0925 1950744
Contrada Galia snc
Sambuca Sicilia (AG) – Sicily, Italy
Style switcher Reset
Body styles
Custom Color
Main color
Accent color
Accent color
Background image
Patterns